Nonostante sia una delle colonie più giovani del mondo, Sydney non è mai a corto di cose da fare e da vedere. Le magnifiche vele del Teatro dell’Opera, la distesa dorata di Bondi Beach, l’emozionante scalata del Sydney Harbour Bridge: qualunque sia il vostro interesse, Sydney ha davvero di tutto. E se siete persone che amano le sorprese, allora Sydney vi sorprenderà, con alcuni quartieri e luoghi che spesso nemmeno i Sydneysiders conoscono.  Eccovi la mia top …. delle migliori gemme nascoste di Sydney.

 

Auburn Botanic Gardens

Un’alternativa più isolata e tranquilla ai Royal Botanic Gardens di Sydney, questa meravigliosa oasi verde si estende su quasi 10 ettari nel quartiere di Auburn, ospitano una grande varietà di piante e animali. Passeggiate lungo l’Australian Bush Walk per ammirare le specie endemiche australiane o incantatevi di fronte al giardino giapponese.

Per raggiungere i giardini, prendete il treno per Auburn e poi l’autobus che ferma proprio all’ingresso.

Auburn Botanic Gardens Sydney

Auburn Botanic Gardens Sydney

Arthur McElhone Reserve, Elizabeth Bay House

In prima linea su Elizabeth Bay c’è la storica Elizabeth Bay House, parte del gruppo “Living Museum” di Sydney. Fu costruita “a grandi spese” nel 1900 da uno degli europei più ricchi della città. Di giorno, potete visitare la casa, con le sue caratteristiche assi scricchiolanti e i mobili antichi, le camere regali con angoli in penombra e la cantina che, si dice, sia infestata dal fantasma di un ex detenuto. La dimora ospita spesso eventi speciali, come i tour notturni che esplorano gli ambienti a lume di candela e balli in maschera. Tuttavia ciò che è più interessante si trova all’esterno di Elizabeth Bay House, proprio di fronte alla casa: è un giardino lussureggiante che offre una delle migliori viste sul porto che si possono ammirare dall’altro. È un bel posto per un pranzo e una passeggiata, a soli sette minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Potts Point e Kings Cross.

Elizabeth Bay House Sydney

Elizabeth Bay House Sydney

Wendy’s Secret Garden

Quando l’artista australiano Brett Whitely morì nel 1992, sua moglie Wendy alleviò il suo dolore dedicandosi a un bellissimo progetto: trasformare un cortile in un giardino dei sogni. Per oltre 25 anni, Wendy ha coltivato alberi autoctoni, salici piangenti, portato fiori esotici da tutto il mondo, piantato felci che si arricciano intorno ai sentieri tortuosi e rampicanti che crescono lungo passerelle di legno.  È un’avventura emozionante camminare attraverso le fontane di pietra e le statue, respirare il profumo delle piante ed è il luogo perfetto per la solitudine quando il trambusto della città diventa troppo travolgente. Il giardino offre anche una delle viste più maestose dello scintillante Sydney Harbour e si riesce a scorgere la sagoma perfetta del ponte Sydney Harbour Bridge dietro le fronde degli alberi. Come ci si arriva? Essendo un giardino segreto, non ci sono indicazioni chiare: andate a Lavender Bay e seguite le indicazioni.

Secret Garden Sydney

Wendy’s Secret Garden Sydney

Paddington Reservoir Gardens

Un tranquillo rifugio in mezzo a grattacieli e i ristoranti cinesi nel cuore di Paddington, questo giardino sommerso dispone di giardini pensili, giochi d’acqua alte passerelle e colonnati. Nel corso degli anni il giardino ebbe varie funzioni, tuttavia, in principio era una risorsa d’acqua vitale per la colonia in rapida crescita nel diciannovesimo secolo e oggi è patrimonio dell’umanità. La ristrutturazione del giardino pensile ha conservato gran parte dell’architettura originale e oggi  è un mix eclettico e suggestivo di vecchio e nuovo, e dove un tempo scorreva l’acqua oggi ci sono passerelle, alberi, giardini fioriti rigogliosi e uno spazio sul tetto che è un posto perfetto per prendere il sole o leggere un buon libro.

Potete raggiungere i giardini con gli autobus 378, 382 e 380 dalle stazioni ferroviarie di Wynyard e Central.

Paddington Reservoir Sydney

Paddington Reservoir Sydney

In Between Two Worlds, Kimber Lane

Di giorno il piccolo vicolo silenzioso di Kimber Lane è adornato con nuvole dipinte e figure d’argento sospese. Quando arriva la notte, le figure riempiono la strada di un bagliore blu, illuminando le opere d’arte create da Jason Wing e intitolate “In Between Two Worlds”. L’installazione artistica rende omaggio alle origine aborigene e cinesi di Jason Wing.

 

In Between the Two Worlds Sydney

In Between the Two Worlds Sydney

Maroubra

Meno famoso di Bondi e non così turistico come la vicina Coogee, il quartiere di Maroubra si estende su una baia incantata, circondata da dune spazzate dal vento, selvagge foreste e un promontorio roccioso. Nel 2006 divenne la prima riserva nazionale di surf del NSW, un riconoscimento che rispecchia il nome di questo luogo: Maroubra in lingua aborigena significa “tuono buono”, riferendosi al suono delle onde che si infrangono sulla riva.

Il surf a Maroubra è iniziato nel 1900, insieme alla creazione del Maroubra Life Saving Club. Da allora, Maroubra è il posto preferito dai surfisti esperti. E insieme al flusso costante di surfisti, ci sono anche le famiglie  che si godono l’acqua pulita, le zone picnic, le aree giochi per i bambini e le piscine naturali. Caffè, ristoranti e negozi, rendono la Marine Parade un bel posto dove rilassarsi.

Potete raggiungere Maroubra con un autobus da Circular Quay (linee 317, 353, 376, 377, 395 e 396) che vi portano alla spiaggia di Maroubra in circa 45 minuti. Altrimenti l’autobus express X96 vi porta dalla stazione di Elizabeth St, di fronte a Bathurst St, alla spiaggia di Maroubra in 35 minuti.

Maroubra Beach Sydney

Maroubra Beach Sydney