Il Working Holiday Visa (subclass 417) è il visto che vi permette di trascorrere un periodo di un anno (rinnovabile per un secondo anno a determinate condizioni) in Australia,  con la possibilità di lavorare legalmente nel paese. Se da sempre sognate di trascorrere un lungo periodo all’estero, cogliendo l’occasione anche per migliorare la lingua inglese, vi consiglio di non farvi sfuggire questa occasione.

Per me è stata un’esperienza incredibile che mi ha permesso non solo di visitare uno dei paesi che amo più al mondo, ma anche conoscere tantissime persone, avere un primo contatto con il mondo del lavoro australiano e di certo migliorare l’inglese. Se siete interessati a questo tipo di visto per l’Australia, eccovi alcuni consigli su come richiederlo e le regole da rispettare.

Chi può richiederlo?

Il whv può essere richiesto se:

  • avete un’età compresa tra i 18 e i 31 anni non compiuti. La questione dell’età è molto importante: sia per il primo whv che per il rinnovo è importante non aver compiuto 31 anni nella data esatta della richiesta del visto, poi potete ricevere la conferma e fare il vostro whv anche se avete già 31 anni compiuti.
  • avete un passaporto italiano (o di altri paesi che trovate sul sito ufficiale);
  • non avete già usufruito in passato di un WHV o di un Work and Holiday Visa 462 (un tipo di visto previsto per alcuni paesi);
  • viaggiate senza figli o familiari a carico (a differenza ad esempio dello Student Visa, con il WHV non è possibile far rientrare altre persone nell’application);
  • non avete intenzione di frequentare un corso intensivo o che duri più di 4 mesi (il vostro primo obiettivo, come suggerisce il nome, deve essere quello di lavorare e visitare il paese);
  • avete abbastanza soldi da affrontare il vostro soggiorno;
  • avete abbastanza soldi per acquistare un biglietto di ritorno (a meno che non l’abbiate già acquistato con data aperta).

Come richiederlo e durata

Si richiede online sul sito ufficiale dell’immigrazione e solitamente viene rilasciato nell’arco di poche ore.  Dal momento in cui si riceve l’email di conferma con il numero del visto, c’è tempo un anno per entrare in Australia; il visto dura un anno dal momento effettivo dell’ingresso nel paese.

La prima volta che si richiede il visto si deve essere fuori dal paese, mentre il rinnovo potete farlo quando siete in Australia. Se vi accorgete che non è il visto adatto a voi e magari volete optare per uno Student oppure se cambiate idea è sempre meglio richiederne la cancellazione, altrimenti non potete più richiederlo in futuro e dato che è un’occasione unica, meglio non sprecarla.

Quanto costa?

Attualmente il Whv ha un costo di 440 dollari australiani, da pagare al momento dell’application.

Il rinnovo

Il Working Holiday Visa può inoltre essere rinnovato di un secondo anno, ma a condizione di aver lavorato per 88 giorni, anche non consecutivi, in una zona riconosciuta come regionale. Non è indispensabile lavorare tutto il periodo per lo stesso datore di lavoro e il lavoro deve rientrare in determinati settori. A differenza di quanto si pensa, però, non è obbligatorio lavorare nelle farm: sul sito ufficiale dell’immigrazione trovate infatti un elenco di tutti i lavori che si possono svolgere.

Il rinnovo del whv può essere richiesto sia dall’Australia, anche diversi mesi prima della scadenza del primo whv, o fuori dall’Australia anche a distanza di anni, purché rientrate nei 31 anni non compiuti. Anche se richiedete il visto vari mesi prima della scadenza del primo whv il secondo visto parte dal momento in cui scade il primo, quindi avete sempre 24 mesi da trascorrere nel paese. Vi consiglio comunque di inoltrare la richiesta almeno un mese prima.

La richiesta va fatta sempre online e prevede il pagamento dello stesso importo richiesto per il primo visto.

Solitamente i tempi del rinnovo variano da 2 a 6 settimane, ma a volte potrebbero impiegare pochi giorni o più tempo del previsto. In quest’ultimo caso, se per ipotesi siete in Australia e avete fatto la richiesta di rinnovo ma non la ricevete in tempo, passate sotto il cosiddetto “bridging visa“, una sorta di visto transitorio che vi permette di restare legalmente fino all’approvazione del secondo whv.

Evitate invece di richiedere il rinnovo se il visto vi è già scaduto e siete ancora in Australia perché siete sul territorio illegalmente.

Le regole: studio e lavoro

Sia durante il primo whv che nel secondo anno è possibile lavorare sia full time che part time senza limiti purché non si lavori per lo stesso datore di lavoro per più di 6 mesi consecutivi. È possibile anche studiare ma per un corso non intensivo e della durata massima di 4 mesi.

Assicurazione Medica 

Grazie agli accordi tra Italia e Australia, dal momento in cui arrivate nel Paese siete tutelati dal servizio sanitario nazionale australiano Medicare per 6 mesi. Basta andare in uno dei centri sparsi nelle varie città e richiedere l’iscrizione per ricevere la tesserina da presentare in ospedale o durante una qualunque visita medica. In realtà siete coperti da Medicare anche senza la tessera, ma in questo caso dovete anticipare la spesa e poi richiedere il rimborso, quindi è molto più pratico averla. Se poi restate più a lungo di 6 mesi potete uscire e rientrare dal paese, riattivando così la copertura medica, oppure passare ad un’assicurazione privata.

Quanti soldi si devono avere?
Sul sito ufficiale dell’immigrazione si richiede ai possessori del whv di avere un minimo di 5.000 dollari australiani a disposizione, come fondi da utilizzare per i primi tempi e per acquistare un biglietto di ritorno nel caso in cui si decida di lasciare l’Australia. Al momento dell’application non dovete fornire alcun tipo di prova, ma potrebbero fare una verifica alla Dogana all’arrivo in Australia, richiedendo ad esempio una copia dell’estratto conto oppure chiedendovi di collegarvi online al vostro conto corrente.

A me in realtà non hanno chiesto nulla e non ho saputo di persone a cui hanno chiesto questa prova, ma quel che è vero è che i primi tempi in Australia (al contrario di ciò che vi potrebbero promettere agenzie, ecc.) sono un viaggio nell’ignoto e a seconda del periodo in cui partite, della città, del vostro livello di inglese e dell’esperienza, potreste impiegare anche diverse settimane per trovare lavoro e nel frattempo avete diverse spese per vitto e alloggio, quindi più soldini avete, meglio è!

 

Riassumendo….
Permesso di lavoro: full time
Permesso di studio: fino a 17 settimane
Contratti di lavoro: al massimo 6 mesi nella stessa azienda
Durata del visto: 12 mesi + 12 mesi
Come rinnovarlo: 88 giorni di lavoro in aree regionali
Costo del visto: $440
Dove: online, direttamente sul sito del Dipartimento d’Immigrazione
Quando: entro il compimento dei 31 anni
Perché: per viaggiare, lavorare e studiare
Da dove: fuori dall’Australia il primo visto
Figli e partner: non sono inclusi, il visto è individuale