Con 468 stazioni e 27 linee che servono in maniera capillare tutta la città, la metro di New York è una delle più estese al mondo ed è il mezzo più comodo e veloce per muoversi nella Grande Mela. Inaugurata nel 1904 la rete metropolitana rappresenta anche un’alternativa economica e, a differenza di altre grandi metropoli, è  operativa 24 ore su 24. È facile quindi capire perché la maggior parte dei newyorchesi non possegga l’auto e preferisca girare in metro, nonostante possano comunque esserci dei ritardi o delle modifiche ai percorsi durante il weekend per poter effettuare lavori e manutenzioni.

Quando si arriva per la prima volta a New York ci si può trovare in difficoltà a prendere la metro: orientarsi tra le varie linee e i binari potrebbe sembrare complicato ma in realtà non lo è e c’è anche un po’ di diffidenza in merito alla sicurezza, di cui poi vi parlerò in seguito, ma prima vediamo quali sono le linee e i treni, come ci si orienta e come funzionano i biglietti.

LE LINEE

Le linee della metro di New York sono organizzate con un sistema di lettere/numeri e colori. Ogni colore identifica un gruppo di linee che condividono una parte dello stesso tragitto, con eventuali diramazioni nei tratti finali, e che si differenziano poi per il numero di fermate.

Le linee arancioni, che comprendono i treni B, D, F e M, sono quelle che personalmente ho utilizzato di più, vivendo a Brooklyn. Sono molto comode perché fanno tappa in tanti luoghi turistici come il Rockefeller Center, Bryant Park, Herald Square nel cuore di Manhattan per poi proseguire a sud verso Little Italy e Chinatown prima di passare a Brooklyn e arrivare fino a Coney Island (linee D ed F).

Le linee blu comprendono i treni A, C ed E che servono la parte più occidentale di Manhattan, costeggiando Central Park e proseguendo a sud lungo Columbus Circle, il terminal degli autobus Port Authority e poi svoltando verso est dopo la 14th Street (mercato di Chelsea), tagliando il Greenwich Village e proseguendo giù verso Wall Street.  La linea E in particolare è quella più utile perché arriva direttamente al World Trade Center e all’aeroporto JFK.

Le linee rosse comprendono i treni n. 1, 2, 3. La linea 1 è una linea local, ovvero in cui il treno effettua tutte le fermate; serve la parte occidentale di Manhattan, da Battery Park fino a Times Square percorrendo la 7th Avenue e dirigendosi poi a nord per raggiungere il quartiere Morningside Heights, accanto alla Columbia University. Le linee 2 e 3, che sono invece treni express, percorrono in parte lo stesso tragitto, ma con diverse diramazioni al nord, dove svoltano verso Harlem e a sud, dove invece attraversano Brooklyn, permettendo di raggiungere attrazioni come Prospect Park e il Brooklyn Museum.

La linee verdi comprende i treni n. 4, 5 e 6, che percorrono da nord a sud la parte orientale di Manhattan, con varie fermate lungo Lexington e Park Avenue. La linea 6 è local ed effettua tutte le fermate, mentre le linee 4 e 5 sono più veloci ma fanno meno fermate. Sono utili per raggiungere luoghi di interesse come la Grand Central Terminal, Union Square, Wall Street,  il Greenwich Village e i musei dell’Upper East Side, come il Guggenheim e il Met.  Fino all’introduzione della nuova linea Second Avenue Subway erano le uniche a passare nell’Upper East Side; dopo aver superato Central Park proseguono la corsa verso East Harlem e  il Bronx.

Le linee di colore giallo sono le N, Q e R che attraversano il cuore di Manhattan lungo la Broadway per poi differenziare il loro percorso a sud: la R serve Wall Street e Battery Park svoltando poi verso Brooklyn, mentre la N e la Q passano per Chinatown e infine si dirigono verso Brooklyn. A nord queste linee si interrompono a Central Park per poi attraversare l’East River collegando i quartieri del Queens.

Le linee che probabilmente userete sono la J e la Z che servono solo i quartieri meridionali di Manhattan, dal Financial District a Little Italy, finendo poi a Brooklyn, e la linea G che collega Brooklyn al Queens senza però mai toccare Manhattan.

Tutte le linee che vi ho elencato fino ad ora percorrono la città da nord a sud; le uniche linee che tagliano Manhattan in orizzontale, da est ad ovest, sono le linee 7 e L.

La linea 7 parte da Hudson Yard, dove si trova il punto di accesso della High Line, per raggiungere poi il Queens, facendo tappa a Times Square e alla Grand Central Terminal; la L attraversa invece tutta la 14th Street a partire dal Chelsea Market e arrivando fino al quartiere di Williamsburg, a Brooklyn, passando per Union Square.

A Times Square e alla Grand Central Termina vi capiterà di vedere la linea grigia S: la S indica un servizio di shuttle che fa la spola tra Times Square e la Grand Central Terminal.

NEW!!! Purtroppo non ho avuto modo di provarla, ma il 1 gennaio del 2017 ha aperto la prima sezione della nuova linea chiamata Second Avenue Subway, lunga quasi 2,5 km e con al momento solo tre fermate: alla 72nd St, 86th St. e 96th St. È collegata alla linea Q.

Attenzione!!!! Nei weekend e di notte capita che le linee subiscano delle modifiche: su alcune tratte possono restare in funzione solo una parte dei treni e alcune linee possono cambiare itinerario o fermate perché alcuni binari sono soggetti a lavori di manutenzione. In ogni caso troverete degli avvisi affissi alle pareti delle stazioni già dal giorno precedente.

In ogni stazione trovate la mappa della metro!!

COME PRENDERE LA METRO

Oltre a destreggiarsi tra le varie linee, che potrebbero confondere un po’ all’inizio, è importante far attenzione anche a tre cose: le stazioni di cambio e la distinzione tra local/express e uptown/downtown.

Treni Local ed Express. Distinguere i treni local da quelli express è importante, perché questi ultimi vi fanno risparmiare tempo, ma non fanno tutte le fermate quindi se prendete un treno express invece di un local potreste dover scendere e tornare indietro con un altro treno o a piedi. La segnaletica presente in alto sopra il binario vi fornisce tutte le informazioni sulla linea, compreso se il treno è express o local; la stessa indicazione la trovate riportata sul treno stesso nella scritta led laterale accanto al numero/lettera della linea. Fate inoltre attenzione agli annunci che sentite nelle stazioni: in molti casi avvisano di una modifica di un treno da local a express o viceversa, in altri annunciano l’arrivo del treno specificandone la tipologia. Per sapere quali fermate effettuerà ogni treno, nelle mappe della metro che trovate in tutte le stazioni troverete le fermate express contrassegnate con una X o un cerchio bianco, mentre quelle local sono segnalate con un cerchio nero.

Uptown e Downtown. Considerando che quasi tutte le linee della metro attraversano Manhattan da nord a sud, per poi spesso dirigersi verso i sobborghi del Queens e di Brooklyn, ogni treno può andare in due direzioni diverse: verso nord (in direzione di Harlem e del Bronx) oppure verso sud, Downtown, quindi verso Lower Manhattan. Un elemento utile per capire qual è il treno giusto è fare riferimento al numero delle strade che crescono progressivamente da sud verso nord. È importante controllare la segnaletica posta all’accesso dei binari o della stazione, per trovare il binario giusto tenendo presente che alcune fermate più piccole hanno l’accesso ai due binari su lati opposti della strada quindi se vi sbagliate dovete riuscire dalla stazione e rientrare in quella giusta pagando nuovamente il biglietto oppure ripassando la Metrocard.

Stazioni di cambio. Le stazioni di cambio sono dove potete scendere e cambiare linea senza uscire dalla stazione; se guardate bene la mappa troverete alcune fermate collegate da una linea nera: in questo caso le due stazioni sono collegate da un tunnel sotterraneo e anche in questo caso non dovete uscire dalla stazione. Sulla maggior parte dei treni sono allestiti dei display che segnalano le successive fermate indicando anche le stazioni di cambio.

Il display con tutte le fermate e i vari cambi possibili

BIGLIETTI E ABBONAMENTI

Biglietti solo andata. Per quanto riguarda il costo di un biglietto solo andata, il prezzo fisso è di 2,75$ indipendentemente dal numero di fermate, pagando con la tessera Metrocard; se però acquistate il biglietto alle macchinette vi costa 3$. Se viaggiate con dei bambini, tenete presente che non pagano se di altezza inferiore a 111,8 cm, fino ad un massimo di 3 bambini per ogni adulto pagante.

Se pensate di usare la metro spesso o se vi fermate un tempo abbastanza lungo (4-5 giorni) è sicuramente conveniente fare la tessera Metrocard, disponibile in 3 versioni:

  • Pay-Per-Ride MetroCard. È una tessera prepagata e ricaricabile da cui viene scalato il prezzo delle singole corse. È comoda se non dovete utilizzare spesso la metro e potete condividerla con i vostri compagni di viaggio, passandola più volte al tornello. L’importo minimo che potete caricare è di 5,50$ e per ogni ricarica viene regalato un bonus dell’11% sull’importo inserito. Potete utilizzare questa tessera su autobus, compresi quelli Express, sull’AirTrain per il JFK e sui treni PATH per il New Jersey.

  • Unlimited Ride MetroCard. Questa tipologia di tessera comprende invece corse illimitate sulla metro per 7 giorni (32$) o 30 giorni (121$), ma a differenza della Pay-per-Ride NON si può passare più volte al tornello di accesso della stazione: è necessario attendere 18 minuti tra un accesso e l’altro, quindi dovete obbligatoriamente farne una per ogni persona. Potete utilizzare la Unlimited Metrocard sugli autobus, eccetto quelli Express, ma non sui treni PATH per il New Jersey e nemmeno sull’AirTrain per il JFK. La Unlimited Metrocard può fungere anche da Pay-per-Ride, caricando sulla tessera del denaro extra: questo può essere utile se ad esempio vi resta un giorno da trascorrere a New York e avete superato i 7 giorni, oppure se volete prendere un mezzo non incluso in questo pass.  In questo caso quando ricaricate la tessera anziché selezionare l’opzione “tempo”, scegliete l’opzione “denaro”.

  • 7 Day Express Bus Plus MetroCard. Questo pass settimanale del costo di 59,50$ comprende corse illimitate su autobus express, bus local e metro.

Per ogni nuova Metrocard nuova acquistata è richiesto il pagamento di 1$.  Potete acquistare e ricaricare le tessere alle macchinette automatiche usando sia i contanti che la carta di credito.

STAZIONI ACCESSIBILI PER I DISABILI

Negli ultimi anni molte delle stazioni sono state dotate di ascensore, ma ancora non sono presenti in tutte, in ogni caso le principali stazioni di Manhattan accessibili ai disabili sono le seguenti:
– 14th Street (A, C, E, L): ascensore all’angolo tra la 8th Av e la 14th Street;
– 14th Street-Union Square (L, N, Q, R, mentre non sono accessibili le linee 4, 5, 6): ascensore all’angolo tra la 14th Street e Park Av. South;
– 34th Street-Herald Square (B, D, F, M, N, Q, R): ascensore all’Herald Center Building nella West Side della Broadway;
– 34th St.-Penn Station: (1, 2, 3): ascensore nella zona sud della 34th ST.
– 34th St.-Penn Station: (A, C, E): ascensore all’angolo sud-est della 34th St e 8th Avenue, direzione uptown metro local C ed E (la linea E è utile per da e per l’aeroporto JFK). Per le altre linee, dopo aver pagato usare l’ascensore 226 per il livelo mezzanine e da qui prendere l’ascensore 227 per la metro A entrambe le direzioni. Prendere l’ascensore 228 per le metro C ed E direzione downtown;
– 42th St.-Port Authority: (A, C, E): l’ascensore si trova all’interno dell’ala nord, vicino alla biglietteria. L’entrata più prossima è sulla 8th Av. tra la 41st e la 42nd.
– 47-50 Sts-Rockefeller Ctr (B, D, F, M): l’ascensore si trova all’angolo nord-ovest tra la 6th Avenue e la 49 Street;
– 49 St (N, Q, R accessibili solo in direzione uptown): l’ascensore si trova all’angolo nord-est tra la 49th Street e la Seventh Avenue;
– 50 St (C, E (accessibili solo in direzione downtown); (tra le 23 e le 5:30 del mattino è in funzione anche la metro A): ascensore al lato nord della 49th Street a ovest della Eighth Avenue;
– 51 St (6 (tra le 00:30 e le 5 del mattino opera anche la linea 4): l’ascensore si trova all’angolo nord-est tra la 52nd Street e la Lexington Avenue).

Potrebbe essere una buona idea prenotare un hotel vicino a queste stazioni per agevolare gli spostamenti.

LA METRO È DAVVERO SICURA?

Devo dire che anch’io all’inizio avevo qualche timore, ma anche se avevo promesso a mia mamma di non prendere la metro di notte da sola :-)  (come tutte le newyorchesi che vivono da sole nella Grande Mela!!), ho più volte viaggiato in piena notte sulla metro da sola e posso dire che è un mezzo molto sicuro, sicuramente molto più che in passato, ma è importante come sempre fare attenzione. I vagoni restano sempre piuttosto affollati fino a mezzanotte-l’una con i pendolari che ancora rientrano dal lavoro, ma dopo questo orario (eccetto il weekend) le stazioni più decentrate restano un po’ desolate e così anche i vagoni dei treni. Raramente capitano avvenimenti spiacevoli, ma se non vi sentite al sicuro, prendete un taxi. Nei vagoni e nelle stazioni vi capiterà di vedere molti senzatetto, attivisti e anche artisti di strada che si esibiscono; alcuni passano con un bicchierino per raccogliere denaro, ma non infastidiscono i passeggeri, quindi potete decidere liberamente se lasciare o meno qualche moneta.  L’unica accortezza da prendere riguardano eventuali furti e borseggi, che possono capitare quando i vagoni sono molto affollati nelle ore di punta; per ridurre i rischi tenete lo zainetto o la borsa sul davanti o magari sotto la giacca.

ALCUNI CONSIGLI

Anche se in teoria non si potrebbe mangiare in metro, tutti in realtà lo fanno e non fanno solo questo: vedrete i newyorchesi sistemarsi il make up, dormire e persino farsi la tinta ai capelli, ma è tutto considerato normalissimo.  Se ci sono posti liberi sedetevi tranquillamente, ma come su altri mezzi fate la cortesia di alzarvi se vedete donne incinte, anziani o persone con difficoltà motorie. Potreste avere difficoltà a passare la Metrocard nel tornello, perché a volte se si esegue questa operazione troppo velocemente o lentamente, non viene letta correttamente, ma non preoccupatevi, ci prenderete la mano!

E se avete qualche dubbio non esitate a chiedere al personale MTA che vedete nelle stazioni, sono sempre molto disponibili!!

:-)