Sì, lo so, New York non è proprio una meta economica, ma uno dei lati positivi della Grande Mela è che per ogni attività, alloggio, trasporti, ecc. esiste un’alternativa low cost o persino a costo zero, fatta eccezione per il volo dove l’unico modo per risparmiare è viaggiare in bassa stagione (da gennaio a metà marzo). Non ci credete? Eccovi alcune idee e consigli che vi do in base alla mia esperienza a New York.

Transfer da/per l’aeroporto

Cominciamo dalle basi, ovvero l’arrivo a New York. Molti turisti si fiondano a prendere un taxi, che però costa tra i 50$ i 100$ a seconda dell’aeroporto in cui atterrate e del traffico. A meno che non arriviate in piena notte e siate molto stanchi, vi consiglio di affidarvi ad uno dei tanti servizi di navetta, come il NYC Airporter, che con un prezzo di 28$-34$ andata e ritorno vi porta direttamente a Manhattan.

Alternativa low cost: se atterrate al JFK o al Newark avete a disposizione il servizio di Airtrain, un treno veloce che vi porta alla stazione metro più vicina, da cui prendere la linea per Manhattan. Il costo è in totale di 8$ circa, considerando sia il biglietto dell’Airtrain che la metro. Dall’aeroporto La Guardia è leggermente più complicato e lento, perché dovete prendere l’autobus e poi la metro.

Hotel

Come per i voli, il costo dell’alloggio varia molto in base al periodo in cui si viaggia: in estate o durante le festività di Natale non aspettatevi grossi sconti, ma anche la posizione, naturalmente, incide sul prezzo. Se avete diversi giorni a disposizione, allontanatevi da Manhattan e optate per un quartiere più periferico, come Williamsburg o altri quartieri di Brooklyn e le zone di Long Island City e Astoria nel Queens. Se poi non avete troppe pretese, optate per un ostello, ancora più economico.

Alternativa low cost: gli appartamenti. Alloggiando in un appartamento potrete risparmiare parecchio e avere a disposizione anche numerosi servizi, come la lavatrice e una cucina attrezzata. Inoltre avrete l’occasione di vivere come un vero newyorchese!

New York low cost

Appartamenti a New York

Musei e attrazioni a New York: come risparmiare 

Se siete appassionati di cultura, New York è la meta ideale per voi: è ricchissima di musei, gallerie d’arte e attrazioni di ogni tipo e la cosa positiva è che una buona parte è totalmente gratuita o a offerta libera (anche solo 1$!) sempre o in determinati giorni e orari. Qualche esempio? Il Met e l’American Museum of Natural History sono sempre ad offerta libera, il MoMa è gratuito tutti i venerdì dalle 16 alle 20, mentre il Guggenheim prevede un ingresso a offerta libera il sabato dalle 17:45 alle 19:45. Se vi organizzate bene potreste quindi risparmiare tantissimo!

Non dimenticate poi che alcuni dei luoghi simbolo della città, come Central Park, Times Square e il Brooklyn Bridge sono sempre gratis!

Ci sono però altre attrazioni, come gli osservatori (come Empire State Building e Top of the Rock) e la Statua della Libertà, che però non sono mai gratuite, ma esistono alternative simili meno costose o addirittura gratis. Se volete vedere la città dall’alto vi basta recarvi in uno dei tanti rooftop bar della città, dove anche se dovrete pagare un cocktail spenderete la metà rispetto ad un osservatorio, in più trascorrerete una bella serata con musica in sottofondo e la vista di New York di notte!

New York low cost

Empire State Building

Per la Statua della Libertà l’unica soluzione è prendere il traghetto gratuito per Staten Island, che non si ferma a Liberty Island, ma ci passa abbastanza vicino.

Cibo e alcolici a New York: come risparmiare

New York low cost

Happy Hour a New York

Ristoranti e bar a New York sono piuttosto cari, ma anche in questo caso ci sono alcune strategie per risparmiare:

  • supermercati e mercatini alimentari. Facendo la spesa al supermercato o nei vari mercati settimanali della città, trovate tanti prodotti buoni e ottimi per fare uno spuntino, dalla frutta, ai bagel e muffin, fino alle insalate già pronte da consumare anche nei parchi o in hotel. Alcuni supermercati poi, come il Whole Foods Market del Time Warner Center o il Fulton Market vicino a Wall Street hanno uno spazio riservato alla tavola calda con piatti pronti, caldi e freddi, da mangiare in un’area allestita con tavolini. Il vantaggio è che oltre a non dover pagare la mancia, potete volendo accompagnare il pasto con una birra (cosa che non è permessa in strada o nei parchi), pagandola meno della metà rispetto al ristorante.

  • Fast-food. E per fast-food non intendo il McDonald’s, ma catene low cost come Prêt-a-Manger, Gray’s Papaya (per gli hot dog), Sweetgreen e Taim (per chi ama la cucina sana e vegetariana).

  • 1$ pizza. Ce ne sono tanti e sparsi in tutta la città, dove potete fare uno spuntino con un trancio di pizza a 1$. Molte di queste pizzerie al taglio offrono anche il pacchetto di 2 tranci+ bibita a 2,75 $.

  • Happy hour. Vagando per la città troverete molti bar che espongono offerte e promozioni per gli happy hour, quindi non vi resta che approfittarne. Solitamente le bevande come le birre costano la metà del prezzo di listino e ci sono anche offerte su snack e spuntini da accompagnare! Il mio posto preferito? Il 3 Sheets Saloon nel West Village!

Souvenir e Shopping a New York 

Se siete appassionati di shopping, New York è il vostro paradiso: dalle boutique scintillanti della Fifth Avenue ai grandi magazzini come Macy’s e Bloomingdale, la scelta è quasi illimitata, a differenza del budget. Come risparmiare? Facendo acquisti in shopping center low cost come il Century 21.

E se invece non volete lasciare New York senza aver acquistato almeno un piccolo souvenir-ricordo, ma non volete spendere troppo, dirigetevi a Chinatown: magari la qualità non sarà al livello dei negozi del centro, ma troverete cartoline, penne e portachiavi anche a meno di 1$!

New York low cost

Ma non è supercarinissimo questo souvenir di New York??!