Io l’ho sempre detto che per me la Grande Mela è la città più romantica al mondo (molto più di Parigi) ed è per questo che tante coppie sognano di convolare a nozze proprio nell’atmosfera incantata di questa metropoli.

Sposarsi a New York è un sogno che si può davvero realizzare e senza troppe difficoltà: basta seguire semplici passi per ritrovarsi a pronunciare il fatidico “sì” nella Grande Mela. I tempi sono rapidi e i costi, al contrario di ciò che si tende a pensare, sono davvero minimi, naturalmente se ci si limita a sposarsi in Comune e alla presenza di pochi familiari e amici intimi. Inoltre avrete un vantaggio non indifferente: potete sfruttare il viaggio per fare la luna di miele direttamente a New York e magari proseguire in altre località degli USA.

A meno che non abbiate esigenze particolari, potete fare tutto in maniera autonoma sul web, ma se preferite delegare l’organizzazione ad altri potete rivolgervi ai tanti wedding planner o alle agenzie specializzate in matrimoni. Questo ve lo consiglio in particolare se volete affittare una precisa location o organizzare un ricevimento perché è sicuramente più semplice pianificare tutto per chi è in loco.

Se mai un giorno decidessi anche io di sposarmi sicuramente lo farei a New York, ma in attesa del “povero malcapitato” che sarà costretto ad esaudire il mio sogno, mi sono già informata su quanto costa sposarsi nella Grande Mela e quali sono i passi da seguire (visto che brava mogliettina?? :-) )

 

Quanto costa sposarsi a New York?

Prima di tutto vi dico che incredibilmente sposarsi a New York costa pochissimo e di certo meno che in Italia, sempre limitandosi alle nozze in Municipio: la “Marriage License“, la licenza di matrimonio, costa attualmente 35$ e si richiede comodamente online. Quando poi vi recate in Comune per sposarvi dovrete pagare un’ulteriore tassa di 25$. Quest’ultima si paga per il certificato di matrimonio (License and Certificate of performing marriage) ed è assolutamente indispensabile affinché il matrimonio venga riconosciuto anche in Italia.

Tutto qui? Sì, tutto qui, ma questo è solo l’aspetto burocratico. Poi naturalmente i costi lievitano se volete rendere la giornata ancora più speciale ad esempio affittando una location particolare, organizzando un rinfresco o un pranzo per gli eventuali invitati, ecc. Non dimenticate poi di calcolare nelle spese il costo del viaggio, vostro e degli invitati, le spese per abiti e gioielli e infine il servizio fotografico che secondo me è indispensabile!

La procedura: i documenti da richiedere prima del matrimonio

Oltre ad organizzare il viaggio e comprare l’abito, l’unico documento che serve prima del matrimonio è la Marriage License, che potete richiedere in due modi:

  • online compilando il modulo (disponibile anche in italiano);
  • di persona, presentandosi presso il City Clerk (141 Worth Street, New York) muniti di passaporto, nel caso si trattasse di un matrimonio-sorpresa o di una pazzia dell’ultimo minuto.

Presentandovi di persona la licenza vi viene consegnata immediatamente, ma in ogni caso dovete attendere almeno 24 ore prima di convolare a nozze. La licenza resta poi valida per 60 giorni. Tenete conto che anche se fate la richiesta online dovrete comunque presentarvi assieme agli uffici del City Clerk: la licenza non viene infatti rilasciata online, ma vi viene dato semplicemente un numero di conferma che dovete poi conservare e mostrare al City Clerk. In sostanza la procedura sul web serve per ottimizzare i tempi. La richiesta online resta valida 21 giorni entro i quali dovete recarvi presso l’ufficio del City Clerk, altrimenti dovete ripetere tutto dall’inizio.

Prima di partire per New York è importante anche prendere appuntamento con il Consolato Generale d’Italia, dove dovrete recarvi una volta sposati.

PS. Se invece siete già sposati e siete decisi nel “sopportare” ancora la vostra dolce metà rinnovando semplicemente i voti a New York, vi basta recarvi con il certificato di matrimonio tradotto al City Clerk e non dovete attendere le 24 ore.

Il giorno del matrimonio

Ora che il bellissimo giorno è arrivato, non vi resta che recarvi al Comune per il matrimonio o nella location che avete scelto. Fatta eccezione per il Comune, dove ovviamente le nozze vengono celebrate solo con rito civile, negli altri posti potete scegliere anche il rito religioso. Con la licenza rilasciata dal Comune di New York potete sposarvi in qualsiasi località all’interno dello Stato di New York.

Sposarsi in Comune è la scelta più gettonata proprio perché più semplice e rapida. Una volta arrivati qui dovete prendere un biglietto con il numerino e mettervi in fila insieme alle altre coppie presenti. Va detto che in alcune stagioni potreste dover attendere un po’, in particolare in estate, in autunno e anche nel periodo delle feste natalizie. In compenso, però, la cerimonia è molto breve: solo un paio di minuti in cui dovrete pronunciare la celebre frase “Yes, I do!”

Cosa dovete portare il giorno del matrimonio?? Tre cose: la licenza matrimoniale, il passaporto e un testimone maggiorenne, che può essere un amico o un parente, purché munito di documento di identità. Se non avete il testimone con voi, potete chiedere a qualcuno dei presenti o assoldare un “aspirante testimone” tra quelli che si propongono (a pagamento) fuori dal Comune.

Non dimenticatevi poi gli altri 25 dollari di tassa che dovete pagare il giorno del matrimonio per avere il certificato.

E dopo il matrimonio??

La parte burocratica è sempre quella più noiosa, ma ci sono solo 3 passaggi che dovete fare una volta sposati:

  1.  recarvi al County Clerk (60 Centre Street), che si trova proprio di fronte al Comune; qui vi viene semplicemente timbrato il certificato di matrimonio. Il costo di è di 3 dollari, quindi portatevi dei contanti.
  2. subito dopo andate al Department of State (123, William Street) che occupa di legalizzare il documento con Apostille. Qui viene richiesta un’altra piccola tassa di 10$, che però si può pagare solo con un “money order” (una specie di assegno o vaglia) che potete acquistare in una delle pharmacy vicino all’ufficio. Non vengono accettati né contanti né carta di credito.
  3. presentarvi al Consolato Generale d’Italia a New York (690, Park Avenue) nel giorno in cui avete preso appuntamento. Questo passaggio è importante al fine di registrare il matrimonio anche in Italia. Dovete presentarvi con una copia dei rispettivi passaporti e il certificato originale di matrimonio, timbrato e legalizzato con Apostille. La documentazione deve essere accompagnata da una traduzione in italiano del certificato di matrimonio, che può essere affidata ad un traduttore oppure potete richiederla direttamente al consolato.

Ci si può sposare tra persone dello stesso sesso a New York?

, per fortuna a New York sono consentiti anche i matrimoni tra persone dello stesso sesso, quindi è un’ottima occasione per ufficializzare il vostro amore!

Infine….

Ora non vi resta che godervi i vostri primi momenti da neosposini. Concedetevi un bellissimo servizio fotografico nei posti più romantici della Grande Mela, da Central Park alla magica hall dell’hotel Plaza, passando per il Ponte di Brooklyn. E non dimenticatevi una cena in un ristorante con vista!

Quando si parla di matrimonio a New York non pensate alle cerimonie affollate e troppo pompose (certo a meno che non siate milionari e possiate permettervi una cerimonia al Plaza) in cui si divertono tutti, tranne i due sposi. Immaginatevi un momento unico, semplice, informale e tremendamente romantico da vivere in due (o poco più) come dovrebbe essere la celebrazione di un amore.

Ad aggiungere il tocco di magia, poi, ci pensa New York, che in questo è bravissima.

questo è il gazebo di Central Park dove molte coppie celebrano il matrimonio o vanno a fare le foto! :-)