Consigliare cosa mangiare a New York non è semplice: la scena gastronomica della Grande Mela è così variegata che si può fare spaziare tra i sapori di tutto il mondo, senza contare poi che sbocciano di continuo nuove attività che propongono piatti e specialità innovative. Ma ci sono alcuni piatti tipici che negli anni sono diventati il simbolo della città e che non si possono non assaggiare durante un viaggio a New York e non solo perché gustosissimi: questo viaggio nelle tradizione gastronomica non è altro che un mezzo per viaggiare nel tempo, scoprendo la storia di New York. Ecco i piatti da provare e qualche consiglio sui luoghi dove assaggiarli.

Hot dog

Dietro a quel semplice panino con i wurstel c’è la classica favola americana: è proprio all’hot dog che l’immigrato polacco Nathan Handwerker deve il suo successo e oggi, dopo oltre 100 anni, Nathan’s Famous è una catena con location sparse in tutto il mondo.

Ma l’hot dog è anche la specialità che meglio rappresenta lo spirito di New York: lo trovate in tutti i food truck e bancarelle per strada, si mangia velocemente, camminando tra la folla, in mezzo al traffico o seduti su una panchina al parco, ammirando la città. Uno spuntino economico che i newyorchesi amano, ad ogni ora del giorno.

Dove provarlo:

Nathan’s Famous, a Coney Island, è il locale più famoso in cui mangiare l’hot dog ed è pervaso da quell’atmosfera retrò e carica di fascino tipica dei luoghi senza tempo. Se volete provare un abbinamento insolito, ci sono le varie catene Papaya King, Gray’s Papaya e Papaya Dog dove assaggiare l’hot dog accompagnato da un sano succo alla papaya: davvero buonissimo!

Hot Dog di Nathan's Famous New York

Hot Dog di Nathan’s Famous New York

Pastrami on rye

Lo abbiamo forse visto per la prima volta in “Harry ti presento Sally”, ma il sandwich al pastrami (carne di manzo) ha radici ancora più antiche: portato a New York dagli immigrati ebrei sul finire dell’800 è divenuto non solo il simbolo di una città, ma il piatto identificativo di un quartiere, il Lower East Side, dove il panino al pastrami è nato, proprio in questa zona che da sempre è la casa dalla comunità ebraica. La ricetta tradizionale prevede una procedura piuttosto lunga e complessa: la carne deve essere marinata con erbe e spezie per circa un mese per poi essere affumicata e cotta al vapore. Non serve dire che il panino è gustosissimo.

Dove provarlo:

Katz’s Delicatessen non è solo diventato famoso per la celebre scena di “Harry ti presento Sally”, ambientata proprio nel ristorante, ma anche per essere uno dei pochi che ancora segue la laboriosa ricetta tradizionale ed è per questo che il suo pastrami è considerato il migliore.

Panino al pastrami di Katz’s Delicatessen

Panino al pastrami di Katz’s Delicatessen

Bagel

Non riesco a dirvi quanti ne ho mangiati: a colazione, come spuntino, come pranzo, salato o in versione dolce e colorato (il rainbow bagel), da solo o farcito, il bagel è un must della cucina newyorchese. In sostanza è una sorta di pane a forma di ciambella, morbido all’interno e croccante e dorato all’esterno. Può essere cotto al forno o bollito e preparato con diversi tipi di farina ed ingredienti. Anche questa specialità è di origine ebraica, ma oggi è un simbolo inconfondibile di New York. La farcitura classica è lo schmear, ovvero un formaggio spalmabile, ma ce ne sono tantissime con carne, pesce, salumi, ecc. Solitamente oltre alle proposte del locale, c’è sempre la possibità di crearsi il proprio bagel, scegliendo uno ad uno gli ingredienti da abbinare.

Dove provarlo:

Ess a Bagel, Zabar’s e Murray’s Bagel sono i migliori: il primo è quello più famoso, quindi troverete sempre tanta fila, ma ne vale la pena.

Bagel di Zabar's

Bagel di Zabar’s

Hamburger

Voliamo un attimo in Germania per scoprire la storia che si cela dietro al panino americano più famoso al mondo: si dice che l’hamburger sia nato da dei marinai tedeschi, che in questo piatto videro un rimedio alla nostalgia della propria città, Amburgo. Oggi hamburger e patatine è il piatto per eccellenza della cucina america.

Dove provarlo:

Si pensa che l’hamburger sia sinonimo di fast food, ma non è così: ci sono tanti ristoranti che servono ottimi hamburger con carne di qualità che, di conseguenza, costicchiano un po’ di più rispetto ai vari McDonald e Burger King. Sono tanti gli indirizzi che vorrei darvi ma due su tutti sono The Spotted Pig e Blue Smoke, secondo me davvero il top tra quelli che ho assaggiato.

Hamburger di Blue Smoke

Hamburger di Blue Smoke

New York Cheesecake

Se amate i dolci (come la sottoscritta), non lasciatevi sfuggire l’occasione di assaggiare una fetta di cheesecake. A colazione, come dessert o merenda golosa, è un must della cucina newyorchese e si può dire che le pasticcerie e i ristoranti di New York fanno a gara per aggiudicarsi il titolo di miglior cheesecake della Grande Mela.

Dove provarla:

Finora sembrano tutti d’accordo nel dire che Junior’s sia il migliore della città, ma altri due locali che vorrei consigliarvi sono Eileen’s e il meno conosciuto Two Little Red Hens.

Cheesecake di Two Little Red Hens

Cheesecake di Two Little Red Hens