Oltre a ristoranti e supermercati, New York pullula di mercati dove fare incetta di frutta e verdura, prodotti da forno, dolci, street food e tanti altri alimenti freschi venduti direttamente dai produttori e dai contadini della zona. Vivaci e colorati, i mercati sono il luogo in cui vedere il volto più autentico della Grande Mela, dove più di ogni altra metropoli la vita “scorre e si respira” per le strade e nelle piazze, cuori pulsanti che inondano di energia la città.

I food market di New York sono anche un’alternativa economica per fare uno spuntino o un pranzo e in alcuni casi consentono anche di provare nuove tendenze gastronomiche. Alcuni sono al coperto altri invece nelle piazze, offrendo una cornice perfetta per rilassarsi e mangiare all’aperto durante la bella stagione.

Se volete scoprire quali sono i migliori food market di New York, proseguite nella lettura.

Chelsea Market

Iniziamo dal più famoso. Il Chelsea Market è un mercato al coperto, situato nell’omonimo quartiere, al termine della High Line. È davvero un luogo incredibile, che non potete perdervi: ci sono pasticcerie, negozietti e punti ristoro che propongono ogni tipo di cucina, da quella italiana (c’è anche il ristorante di Giovanni Rana) a quella orientale fino ai ristoranti di cucina americana come Friedman’s Lunch perfetto anche per celiaci. Tra gli stand più affollati ci sono quelli del mercato del pesce, Lobster Place, dove potete mangiare sushi fresco preparato davanti ai vostri occhi o il famoso lobster roll, una specie di hot dog con l’astice.

Essendo coperto il Chelsea Market è aperto tutto l’anno.

Union Square Green Market

Anche il food market di Union Square è aperto in ogni stagione, ma solo in determinate giornate (lunedì, mercoledì, venerdì e sabato). Nato nel 1976 per portare sulle tavole dei newyorchesi prodotti freschi coltivati nella zona, il mercato vende per lo più frutta e verdura, ma ci sono tanti altri stand di pane e dolci, carne, miele e confetture, fiori, sciroppo d’acero, prodotti per il corpo e la casa alla lavanda, ecc.

Smorgasburg

Se visitate New York nella bella stagione (da aprile a ottobre) non potete perdervi il food market più hipster e vivace della Grande Mela, frequentato da tantissime persone del posto. Si tiene ogni fine settimana, il sabato a Williamsburg e la domenica a Prospect Park, ma personalmente preferisco il mercato del sabato, in primo luogo perché si trova in uno dei quartieri più cool e alternativi di Brooklyn e poi perché la piazzetta dove si svolge il mercato affaccia proprio sull’East River, offrendo viste spettacolari sullo skyline. D’inverno il mercato viene allestito al coperto all’interno dello Skylight One Hanson a Fort Greene. L’atmosfera è proprio da grande festa: ci sono sempre tanti giovani e famiglie che si ritrovano per pranzare nei tavolini allestiti durante il mercato e la musica risuona sempre nell’aria.

A differenza del mercato di Union Square, lo Smorgasburg è dedicato interamente allo street food, con circa 75-100 bancarelle dove assaggiare le più svariate specialità locali e internazionali. Potete passare dall’hamburger alla pizza, dai sandwich alla pasta fino ai gelati e i dolci, senza dimenticare le bevande. Spesso le nuove specialità gastronomiche introdotte a New York vengono presentate proprio in questo mercato: un modo per le aziende di provare se il prodotto funziona prima di investire in un ristorante.

Gansevoort Market

Il Gansevoort Market è uno degli storici mercati di New York: inaugurato nel lontano 1884, si svolgeva all’aperto nel quartiere Meatpacking District e qui si commerciava principalmente carne, uova e latticini. Oggi questo food market ha cambiato totalmente volto e, di recente, anche location. Si trova sulla 14th Street, non molto distante dal Chelsea Market ed è incentrato per lo più sullo street food: trovate stand di gelati, lobster roll, sushi, macarones, caffè, pizza, ecc. La nuova location ha un design ricercato, che si ispira alla natura, e un’atmosfera giovane e al tempo stesso romantica.

Eataly

Se proprio non volete rinunciare ai sapori del Bel Paese durante la vacanza a New York, Eataly è il posto giusto per voi. A metà tra food market e supermercato, offre tanti punti di ristoro dove fare una pausa caffè, prendere un gelato e pranzare con specialità come pasta, pizza, salumi e altri piatti italiani. Sul tetto dell’edificio c’è anche un ristorante-birreria con terrazza panoramica.

Eataly si trova accanto a Madison Square Park e al Flatiron Building.