Se avete solo 24 ore per vedere New York e non volete perdervi i luoghi più incredibili della Grande Mela, eccovi un itinerario che comprende un po’ di tutto

Central Park a New York 

Camminare con il classico bicchierone del caffè in mano tra i viali del polmone verde di New York è il modo migliore per iniziare la giornata. Per me Central Park è uno dei quei luoghi che non hanno nulla di questo tempo: tutto intorno cambia, si evolve e si muove alla velocità della luce, ma non qui. Qui il tempo scorre scandito ancora dallo scalpitio degli zoccoli dei cavalli che trainano le carrozze di turisti e innamorati e dal suono dell’acua che zampilla dalle fontanelle. Sentieri, prati fioriti, laghi e foreste compongono un paesaggio che visto dall’alto sembra un dipinto; al di là degli alberi si intravede un’altra giungla, quella di grattacieli che incornicia Central Park.

Dopo una breve passeggiata nel parco è il momento di immettersi sulla Fifth Avenue.

Central Park New York

Central Park New York

Cattedrale di St. Patrick e Rockefeller Center

Chi non ha mai sognato di passeggiare sul viale dello shopping più famoso al mondo? Lungo la Fifth Avenue si susseguono le vetrine scintillanti di boutique e gioiellerie dei brand più prestigiosi, tra le quali è incastonata la maestosa Cattedrale di St. Patrick.

Dalla parte opposta attraversando i Channel Gardens, si arriva alla Rockefeller Plaza, dove in inverno viene allestita la pista di pattinaggio; a ridosso della piazza sorge il Rockefeller Center.

Bryant Park e New York Public Library

Ritornando sulla Fifth Avenue proseguite verso sud fino ad arrivare all’altezza della 42th Street, dove si trova la New York Public Library, la biblioteca pubblica della città e uno degli edifici più belli di New York. La biblioteca sorge a ridosso di Bryant Park, un parco dalle atmosfere metropolitane: qui si svolgono sempre tante attività, dalle lezioni di fitness al cinema sotto le stelle, e la sua posizione racchiusa tra i grattacieli gli dona quel contrasto unico ed emozionante. Alzando lo sguardo verso il cielo vedrete il famoso profilo dell’Empire State Building.

L'Empire State Building da Bryant Park

L’Empire State Building da Bryant Park

Empire State Builduing e Flatiron Building

Rimettetevi sulla Fifth Avenue e passeggiate verso sud fino ad arrivare alla 34th Street: qui sorge uno dei simboli della città: l’Empire State Building, un grattacielo che non ha bisogno di presentazioni perché con i suoi giochi di luce e le atmosfere romantiche continua a far sognare milioni di persone. Avendo più tempo vi consiglierei di salire in cima all’osservatorio, ma in questo caso dato che c’è sempre tanta fila, valutate voi in base ai vostri gusti.

Proseguendo lungo la Fifth Avenue, ci stiamo avvicinando a quello che secondo me è una delle passeggiate più belle di New York: quella che vi conduce dritti dritti di fronte al Flatiron Building, un grattacielo che suo malgrado è diventato un’icona inconfondibile della città, con la sua particolare forma a ferro da stiro.

Io e il Flatiron Building

Io e il Flatiron Building :-)

High Line e Chelsea Market

All’altezza della 23rd Street girate a destra e dirigetevi verso l’accesso alla High Line, una passeggiata costruita su una ferrovia sopraelevata abbandonata. Proseguite verso sud godendovi gli scorci suggestivi che si aprono sui grattacieli da un lato e sul fiume Hudson dall’altro. La High Line termina proprio accanto al Chelsea Market e non potete non fermarvi a fare uno spuntino in uno dei tantissimi punti di ristoro di questo mercato coperto.

Staten Island Ferry e Statua della Libertà

Prendete la metro della linea blu e fermatevi al capolinea, al World Trade Center. Usciti dalla stazione incamminatevi verso il fiume Hudson, accanto al quale si estende Battery Park, uno dei parchi più panoramici della Grande Mela. Scendete verso sud costeggiando il fiume e meravigliandovi di fronte a una vista mozzafiato: verso la fine della promenade in lontananza vedrete “lei”, la Statua della Libertà. Uscendo da Battery Park vi troverete direttamente di fronte al terminal dello Staten Island Ferry, da cui salpano i traghetti gratuiti diretti a Staten Island. Durante la traversata, che dura più o meno 25 minuti, passerete accanto alla Statua della Libertà: tenete pronta la macchina fotografica! Una volta scesi dal traghetto, prendete il successivo per far ritorno a Manhattan. Mentre siete sul ponte del battello, non fatevi sfuggire anche lo splendido skyline di Lower Manhattan.

La Statua della Libertà New York

La Statua della Libertà New York

Wall Street

Usciti dal terminal dei traghetti incamminatevi lungo la Broadway verso nord: proseguendo passerete accanto al Toro di Wall Street, dove potete fermarvi a fare la tradizionale foto di rito (anche se c’è sempre una gran folla di turisti attorno alla statua). Camminate fino alla Trinity Church e svoltate a destra: entrerete nel cuore di Wall Street, la famosa strada che ospita il palazzo della Borsa e la Federal Hall, riconoscibile dalla statua di George Washington di fronte all’ingresso. Poco più avanti si trova la fermata della metro rossa (2 e 3): prendetela per raggiungere Court Street, a Brooklyn.

Ponte di Brooklyn

Da Court Street dirigetevi verso la Brooklyn Promenade e da qui procedete verso il ponte più famoso della città. A questo punto le luci del tramonto dovrebbero già riscaldare l’orizzonte e offrire la cornice perfetta per una passeggiata romantica da fare in totale relax: assaporate ogni istante, guardate di fronte a voi lo skyline di Manhattan che si svela lentamente, mentre alla vostra sinistra le acque del fiume Hudson scintillano illuminate dagli ultimi raggi di sole della giornata e laggiù risplende ancora la Statua della Libertà.

Ponte di Brooklyn New York

Ponte di Brooklyn New York

Times Square

La giornata è ormai al termine, ma non potete lasciare New York senza aver visto Times Square. Dal ponte di Brooklyn riprendete la metro (linea verde) e scendete alla Grand Central Terminal. Da qui potete proseguire a piedi, approfittandone per ammirare questa incantevole stazione, oppure usufruire della linea S che collega la Grand Central Terminal a Times Square. La notte è il momento migliore per ammirare questa piazza: le luci al neon dei cartelloni illuminano questo luogo sempre affollato di turisti intenti a fare shopping e mangiare nei ristoranti della zona.