Numana è uno dei miei luoghi del cuore in Italia. Complice la vicinanza, dato che la raggiungo in un’oretta di macchina, ci vado spesso: non conto nemmeno più quanti compleanni, Pasque e giorni di mare ho fatto qui. Sì,  lo so vi chiederete: ma non hai il mare a Riccione? Sì, è vero ma Numana mi piace per quel mix di storia, natura e un mare color turchese, per quelle sue spiaggette quasi nascoste con sassi dai mille colori, dove candidi faraglioni rocciosi emergono dalle rocce e si pratica snorkeling scoprendo un fondale che non ha nulla da invidiare ai mari caraibici.

Il Monte Conero con i suoi percorsi di trekking in cui immergersi nella natura, che scende dirompente fino ad abbracciare il mare donando alle calette una cornice selvaggia davvero suggestiva che amo e che preferisco di gran lunga alle spiagge troppo “cementificate” e occupate da così tanti servizi che ti distolgono da quello che è veramente importante: sabbia (sassolini in questo caso!) e mare. Stop. Non amo le spa, le palestre (figuriamoci, non ci vado nemmeno in inverno!), le piscine in spiaggia: vado in spiaggia per andare in spiaggia, per fare un bagno nel mare, passeggiare sulla riva, distendermi a prendere il sole o ad ascoltare musica, starmene seduta sulla riva a guardare le onde e le conchiglie, punto e basta. È questo che si dovrebbe fare al mare.

Ma ritornando a Numana, questa città non è solo mare e natura. Ha un centro storico davvero grazioso, ricco di resti medievali e romani che si trova in cima al promontorio, offrendo viste panoramiche mozzafiato e molto romantiche. Se avete in programma un weekend o, perché no, una vacanza più lunga a Numana, eccovi qualche consiglio su cosa fare e cosa vedere.

Cosa fare e cosa vedere a Numana

LA SPIAGGIA DELLE DUE SORELLE

Molti sostengono che sia diventata troppo turistica e troppo affollata nei weekend di alta stagione e sì, forse sotto un certo aspetto si vorrebbe lasciare questo luogo isolato in modo che resti il paradiso che è oggi, ma al tempo stesso perdersi questo paradiso è un peccato perché non ha nulla da invidiare alle spiagge tropicali. Il nome lo si deve ai  due faraglioni gemelli che emergono dal mare, ed è una spiaggia di sassolini bianchi che si raggiunge solo via mare. Il paesaggio, come potete vedere dalle foto, è davvero spettacolare, con l’acqua cristallina, la montagna che si erge a ridosso della spiaggia, l’ambiente selvaggio ed incontaminato la rendono una delle mete preferite dai turisti. Per arrivarci potete prendere il traghetto della compagnia I Traghettatori del Conero, con partenze sia dal porto di Numana (in questo caso è obbligatoria la prenotazione) sia da Marcelli e Sirolo con vari orari disponibili. Durante il tragitto avrete modo di ascoltare un’audioguida che vi fornisce curiosità, storia e aneddoti su Numana e sulle spiagge che vedrete durante la traversata; il viaggio dura circa 20 minuti. Tenete presente che la spiaggia è libera e non troverete nessun tipo di servizio, né bagni, né punti di ristoro. Portate un ombrellone per le ore più calde, oltre a cibo e acqua a sufficienza. La spiaggia delle Due Sorelle si trova all’interno del Parco del Conero quindi è assolutamente vietato raccogliere piante e pietre; è importante inoltre non lasciare alcun tipo di rifiuto sulla spiaggia né cicche di sigarette: non ci sono bidoni in spiaggia, ma potete poi smaltire rifiuti direttamente a bordo al rientro. Infine non dimenticate maschera e boccaglio per lo snorkeling!!

 

IL PORTO DI NUMANA

Situato in una posizione invidiabile, il porto di Numana offre uno scorcio molto suggestivo di Numana;  alle spalle del porto sorge Numana Alta, ovvero il centro storico, riconoscibile dalla torre medievale in pietra simbolo della città. Da qui potete raggiungere in traghetto le varie spiagge della Riviera del Conero o fare bellissime crociere lungo la costa; alcuni tour vengono effettuati al tramonto e includono anche una degustazione di prodotti locali. Nella spiaggia accanto al porto c’è la Caletta delle Tartarughe, dove gli esemplari Caretta Caretta fanno un periodo di riabilitazione prima di essere liberate. Se andate a Numana nel periodo di bassa stagione, il porto è un posto strategico per parcheggiare la macchina ed è completamente gratuito.

Visitare Numana

Vista sul porto di Numana

LA COSTARELLA

Potete raggiungere la Costarella prendendo la salita che parte dal porto: è una delle vie più tipiche (e belle) di Numana. Ufficialmente il nome è Via 4 Novembre ed è uno dei viali più antichi della città: si sviluppa su un’ampia scalinata ornata da bellissime piante e fiori e attraversa una zona un tempo abitata da pescatori che quotidianamente percorrevano questa suggestiva scalinata per recarsi al porto.

LA TORRE MEDIEVALE

Arrivati in cima alla Costarella, vi imbatterete in un’ampia piazza dominata dall’unico resto medioevale di Numana, ne è diventato il simbolo. Pare che fosse parte dell’antica chiesa di San Giovanni che un tempo si trovava qui. Oggi non ha più le sembianze di una torre, per via del crollo subito durante il terremoto del 1930, ma assomiglia più ad un arco in pietra: tuttavia resta un’importante testimonianza archeologica per la città. Accanto alla torre potete fermarvi ad ammirare lo splendido panorama della costa: davvero un luogo romantico!

Poco più in là troverete anche un monumento dedicato ai pescatori di Numana e una serie di ristoranti e bar dove pranzare o cenare, tra cui il ristorante panoramico La Torre, affacciato proprio sul promontorio, perfetto per una cenetta romantica o se volete semplicemente mangiare con una splendida vista.

PIAZZA DEL SANTUARIO

Tornando indietro dalla Torre verso la Costarella proseguite dritto lungo una passeggiata panoramica che regala altri scorci emozionanti sulla costa e vi porta direttamente nel cuore di Numana, ovvero la Piazza del Santuario dove si trova la chiesa che custodisce il SS Crocifisso di Numana, proveniente dalla Terra Santa e venerato anche dall’Imperatore Carlo Magno e il Palazzo Vescovile, oggi sede dell’amministrazione comunale; è un luogo ricco di storia:  dopo esser stato una residenza vescovile dal 1773, divenne un opificio per la produzione di fisarmoniche dal 1929 al 1966, quando poi fu trasformato nel Municipio della città. Tutta la piazza è circondata da gelaterie, bar, ristorantini e negozi, ottimi per sedersi a bere un aperitivo e comprare qualche souvenir.

PIAZZA NUOVA E LA “PANCHINA DELL’AMORE”

Prendendo la strada che affianca la Chiesa, giungerete direttamente a Piazza Nuova, dove vi ritroverete immersi nella quiete di questo belvedere che apre nuovamente a bellissime viste sulla costa e sul Monte Conero. La piazzetta è incantevole, con un piccolo laghetto artificiale al centro, e spesso in estate vengono organizzati concerti sotto le stelle e spettacoli. Dalla piazza si può scendere attraverso una scalinata per raggiungere la nuova “panchina dell’amore“, un ottimo punto per scattarsi un bel selfie (che poi potete postare con #ViviAmoNumana #panchinadellamore)! Da qui potete ammirare le spiagge sottostanti e il Monte Conero: al tramonto è tutto ancor più meraviglioso!

IL LUNGOMARE DI NUMANA

Partendo dal porto, in direzione di Marcelli si snoda il lunghissimo (infinito? del resto siamo vicino a Recanati, città natale di Leopardi!) lungomare di Numana, dove da un lato avete chilometri di spiaggia quasi completamente libera e con qualche bar e ristorantino vista mare, mentre dal lato opposto trovate una sfilza di hotel di diversa categoria.

MERCATINI ED EVENTI A NUMANA

Ogni anno la città di Numana organizza tantissimi eventi e festival, in particolare nella stagione estiva, tra cui anche numerosi mercatini per fare un po’ di shopping e acquistare qualche prodotto artigianale del posto. Quando sono capitata io c’era infatti un mercatino serale proprio nella Piazza del Santuario, ma troverete anche tanti concerti, il cinema sotto le stelle, mostre d’arte, piano bar in piazza e giochi per i bimbi.

Se capitate in uno dei due giorni di Pasqua, troverete anche un grandissimo mercato che occupa tutto il lungomare!